La via dei parchi

Latronico Città del Benessere

HOME / ITINERARIAUTOSTRADA DEL MEDITERANNEO /LA VIA DEI PARCHI/LATRONICO CITTA’ DEL BENESSERE

Latronico Città del Benessere


01_mediterrazeo_05_parchi_03_latronico_01
01_mediterrazeo_03_mito_06_catanzaro_03
previous arrow
next arrow
01_mediterrazeo_05_parchi_03_latronico_01
01_mediterrazeo_03_mito_06_catanzaro_03
previous arrow
next arrow

Descrizione

Latronico è uno splendido borgo situato a oltre 880 metri sul livello del mare.

Un solo colore predomina in questo paese: il verde, rotto qua e là dal giallo delle ginestre e dal rosso delle tegole dei tetti. Quando il sole celebra la sua festa di luci e colori, qui, come in un caleidoscopio, si assiste al continuo cangiare delle immagini mirabili dei prati fioriti, dei monti innevati, dei boschi, delle rocce aggredite e scavate dal tempo.

Il paesaggio, di incomparabile bellezza, offre al visitatore tutti gli aspetti di un passato fatto di civiltà, di arte e di valori autentici.

Il centro urbano è adagiato sulla cresta di un colle, passeggiare per il suo centro storico, tipicamente medievale, è particolarmente suggestivo.

Incastonato tra il Monte Alpi, che svetta su tutto il territorio con le sue tre cime, e il Parco Nazionale del Pollino, Latronico è il paradiso del trekking, dell’escursionismo, della mountain bike, del parapendio e dell’alpinismo.

Rinomato per le sue Terme di acque solfuree, trasparenti e curative, che da secoli servono a dare salute e benessere ai tanti turisti termali, accoglie tre interessanti musei: il Museo archeologico, con alcuni reperti dei due siti archeologici delle Grotte preistoriche di Calda e quelli di età storica di Colle dei Greci; il Museo della Civiltà Contadina e il Museo del termalismo.

Qui, le tradizioni vivono nella quotidiana operosità della gente, nell’artigianato, nella sana gastronomia, nelle feste religiose che scandiscono il ciclo delle stagioni, nella virtù sacra dell’ospitalità.

Dettagli

ITINERARIO:
La via dei parchi

COME ARRIVARE:
Uscita svincolo di Lauria nord, percorrere la SS653 Valle del Sinni (PZ)


CONTATTI:
Telefono:
Email:
Sito web: